P I F F E L A N D I A
SONO PIFFE.....
BENVENUTO A PIFFELANDIA. ISCRIVENDOTI AVRAI LA POSSIBILITA' DI INTERAGIRE. POTRAI TROVARE GLI ARGOMENTI CHE PIU' TI INTERESSANO, O APRIRE NUOVE DISCUSSIONI.
NON COSTA NULLA E SE NON VUOI SCRIVERE NEL FORUM, SCENDI IN BASSO E CONNETTITI ALMENO ALLA CHAT BOX.... Wink
BUON DIVERTIMENTO.

P I F F E L A N D I A

Ven Nov 16, 2018
 
PortaleIndiceFAQCercaRegistratiAccediTHE WALL
CIAO Ospite PER SCOPRIRE TUTTO DI QUESTA CITTA' CONNETTITI ALLA CHATBOX IN FONDO ALLA PAGINA
ENTRA NELL'AREA ANONIMA E SFOGATI CON GLI ALTRI ANONIMI! CLICCA QUI
NASCE OGGI IL BLOG DI PIFFELANDIA. SI CHIAMA "ROMPIFFCOGLIONI" CLICCA QUI

Condividi | 
 

 Soldato italiano ucciso a Bakwa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
lebronsf
FUCKED
FUCKED
avatar

Messaggi : 2568
PIFF€ : 3650
Data d'iscrizione : 29.06.10
Età : 23
Località : VICINO ROMA!!!!!!!!!!!

MessaggioTitolo: Soldato italiano ucciso a Bakwa   Sab Lug 02, 2011 12:08 pm

Roma, 2 lug. (TMNews) - Un militare italiano è rimasto ucciso questa
mattina nell'esplosione di un ordigno nei pressi del villaggio di
Caghaz, 16 chilometri a ovest di Bakwa, nell'ovest dell'Afghanistan. Si
tratta del caporal maggiore scelto Gaetano Tuccillo, originario di
Pomigliano d'Arco in provincia di Napoli, appartenente al battaglione
logistico 'Ariete' di Maniago. Il ministro della Difesa Ignazio La
Russa, dopo aver espresso il suo cordoglio, ha annunciato che il ritiro
delle truppe italiane dalla regione inizierà entro la fine del 2011.

"Questi
pericoli purtroppo ci sono e continueranno ad esserci ma
contemporaneamente abbiamo la consapevolezza che il lavoro che i
militari hanno svolto è un lavoro molto avanzato e che quindi noi
contiamo di poter rispettare i tempi e cominciare già dalla fine di
quest'anno o all'inizio dell'altro a far rientrare gradualmente i primi
soldati italiani e poi concludere entro il 2014 la fase di trasferimento
al legittimo governo afgano dei poteri non solo politici ma anche
militari".

Parlando da Zoagli, il ministro della Difesa ha
spiegato che della presenza italiana in Afghanistan si discuterà "da qui
a pochi giorni in occasione del decreto di finanziamento delle
missioni" e ha aggiunto: "E'un altro momento di dolore e di cordoglio
per tutta la grande famiglia delle forze armate che si stringe intorno
alla famiglia di Gaetano Tuccillo, un giovane che lontano dai confini
della patria ha compiuto il più grande sacrificio, quello della vita,
per onorare il suo impegno a difesa della pace e della nostra
sicurezza".

Nell'attentato un altro soldato effettivo al 186.mo
reggimento Folgore di Siena è stato colpito ad una gamba, ma non è in
pericolo di vita; è stato trasportato in elicottero presso l'ospedale da
campo americano di Farah. Lo stesso paracadutista ha informato
direttamente i propri familiari rassicurandoli sulle sue condizioni di
salute.

A uccidere il caporal maggiore scelto Tuccillo è stata
l'esplosione di un ordigno artigianale improvvisato (Ied).Gli Ied sono
gli ordigni più comunemente utilizzati dai combattenti afghani per
attacchi contro la coalizione internazionale. La loro fabbricazione
risulta essere piuttosto semplice e può avvenire anche attraverso del
comune fertilizzante.

Il mezzo su cui viaggiavano i militari
italiani era un autocarro pesante (Aps) che faceva parte dell'aliquota
logistica del contingente italiano dispiegato nell'ovest
dell'Afghanistan nell'ambito della missione Isaf. Il mezzo in questione
stava rientrando da un'attività di ricognizione congiunta con l'esercito
afgano. Secondo quanto si è appreso, il militare rimasto ucciso si
trovava alla guida del mezzo blindato.Con la morte di Tuccillo sono 38 i
militari italiani deceduti in Afghanistan dall'inizio della missione,
nel 2004.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano,
appresa "con profonda commozione" la notizia del "grave" attentato
"esprime, rendendosi interprete del profondo cordoglio del Paese, i suoi
sentimenti di solidale partecipazione al dolore dei famigliari del
caduto, e di pronta guarigione al militare ferito". Esprimono il loro
cordoglio anche il ministro della Difesa, Ignazio la Russa, il ministro
degli Esteri, Franco Frattini, i presidenti di Camera e Senato e
numerosi esponenti politici.

La partecipazione italiana alle
missioni internazionali è motivo di lacerazione anche all'interno della
maggioranza di governo per le pressioni leghiste - in particolare ma non
solo per la missione in Libia. Questa mattina in una intervista a
Repubblica, il ministro della Semplificazione normativa Roberto
Calderoli ha detto che o il governo ridurrà l'impegno nelle missioni
internazionali o la Lega non voterà il decreto per il rifinanziamento
che il Consiglio dei ministri dovrà approvare a breve.

Sulle
missioni internazionali, sottolinea il ministro della Semplificazione
normativa, "abbiamo evitato che il rifinanziamento entrasse, come
qualcuno ha provato a fare, nella manovra. Visto che le missioni erano
coperte fino alla fine di giugno, a giorni si dovrà votare il decreto. E
lì vogliamo vedere subito una riduzione. Altrimenti non solo voleranno
le sedie ma la Lega nemmeno lo vota né in Consiglio dei ministri né in
Parlamento".


FONTE

Sbrigatevi a farli tornare a casa!!!!!
Torna in alto Andare in basso
 

Soldato italiano ucciso a Bakwa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
P I F F E L A N D I A :: All'aria aperta :: CIMITERO :: Killed-